Le Vallje Civita

Danze e riti pasquali

A Civita i riti pasquali si concludono il martedì successivo alla Pasqua con la celebrazione delle Vallje. La parola vallja in senso generico ha il significato di danza, ma presso gli arbëreshë indica la ridda che è l’unica danza giunta fino a noi ed appartenente al patrimonio coreografico albanese, che prima della migrazione doveva essere sicuramente più consistente. Le vallje rappresentano uno degli avvenimenti più importanti del ciclo folclorico dell’anno. Questa ha origini remote, ma la tradizione albanese colloca la sua origine alla rievocazione di un avvenimento storico molto importante per gli arbëreshë, la vittoria riportata da Giorgio Castriota Skanderbeg, il quale alla guida di un piccolo esercito sconfisse le armate turche,guidate dal rinnegato Balabano, salvando la cittadella di Kruja il 24 aprile 1467, che secondo il calendario Giuliano in vigore in quel tempo, era proprio il martedì dopo la Pasqua, così per tre giorni i posteri continuano a rievocare il glorioso avvenimento tra lo sfavillio dei colori e i toni melodiosi dei canti tradizionali. Conosciuta anche come ballo tondo, per la sua esecuzione che si articola in particolari evoluzioni circolari che formano delle serpentine o un labirinto, a Civita viene eseguita prevalentemente da donne che indossano il prezioso costume tradizionale, disposte a semicerchio con due uomini alle estremità “Kapureltë” che conducono i movimenti del ballo. La modalità di svolgimento della vallja è una simulazione ingentilita dalla marcia di Skanderbeg con i movimenti di accerchiamento e di cattura dei Turchi.

Fonti testi: https://www.civitavacanze.com/home/civita-vacanze-vallje.html 

Fonti immagini: https://www.famedisud.it/le-vallje-di-civita-lepica-del-popolo-arbereshe-rivissuta-nelle-danze-e-nei-canti-tradizionali/

Indirizzo

Non disponibile 87010 Civita

INFO & CONTATTI
Non disponibile
Non disponibile
Non disponibile
ORARI
Non disponibile
SERVIZI
Non disponibile
EnglishItalian