Pino Loricato, fossile vivente del Parco nazionale del Pollino

Con  i suoi 1.925 chilometri quadrati, il Parco Nazionale del Pollino, dal 2015 patrimonio naturale dell’UNESCO, è uno dei parchi più estesi d’Italia.

Diviso tra Basilicata e Calabria, incorpora il Massiccio del Pollino, i Monti dell’Orsomarso,  il Monte Alpi e  Serra Dolcedorme che raggiunge i 2.266 metri sul livello del mare.

Qui, tra le cime più alte, al di sopra dei 1.000 metri di altitudine, “domina incontrastato” il Pino Loricato, un vero “fossile vivente”, unico protagonista questo scenario e simbolo indiscusso del Parco nazionale del Pollino.

Il Pino Loricato è caratterizzato da una corteccia spessa di colore grigio-brunastro, che si fessura in ampie scaglie e da al tronco un aspetto simile a quello della lorica squamata che veniva indossata da alcuni legionari dell’antica Roma.

Questo vero e proprio dinosauro degli alberi, può essere considerato, per la sua rarità, quasi un “monumento” e anche dopo la morte il suo tronco pur perdendo la corteccia, resta in piedi per anni a guardia del Parco. #visitpollino

EnglishItalian