fardella_m

Fardella

Il borgo, nato grazie ad alcuni abitanti di Teana per sfuggire ai soprusi del Marchese Missanello, porta il nome di Anna Maria Fardella, moglie del Conte Sanseverino che offrì loro la sua protezione. Da non perdere la Chiesa di S. Antonio, la Cappella di S. Vito, la Cappella di S. Onofrio e quella dell’Assunta nel Palazzo De Salvo. Pregevoli gli edifici civili (Palazzo De Salvo, Cirone, De Donato, Le Logge). Caratteristici il molino e frantoio in pietra in località Pietrangelo e quello di Fosso Cannalia. Splendidi i boschi e le sorgenti circostanti e le piramidi di argilla e sabbia nel letto del fiume Sinni.

Foto:ungiroinbasilicata.it

VERSANTE
Versante Lucano
ABITANTI
598
ALTITUDINE
745 m s.l.m.
INFORMAZIONI
comune.fardella.pz.it
EnglishItalian